Re-wedding – Emozioni ed istanti delle mie Nozze di Rose

Di cosa ti occupi? Io sono lookmaker
ottobre 14, 2016
Ali di Chimera: Beyouty e la forza delle donne
dicembre 2, 2016
Show all

Re-wedding – Emozioni ed istanti delle mie Nozze di Rose

E’ passato precisamente un mese e solo dopo tutti questi giorni riesco a razionalizzare cosa è stato per me e Fabio il re-wedding. Le Nozze di Rose, che hanno riunito intorno a noi familiari ed amici, hanno contribuito a confermare ancora di più l’amore che l’uno prova per l’altra.

mp2_9622_2

Photo Michele Petrone – L’istante della preparazione. Io, mia madre e la nostra passione per la bellezza

Ero nella torretta de La Crestarella di Vietri sul Mare e proprio tra quelle alte mura mi stavo preparando. Al mio fianco vi era mia madre, il mio esempio da seguire per tutta la vita, colei che mi ha donato tanto con la sua sapienza e i suoi modi di fare. Per un giorno sono stata io la Beyouty Bride e lei la mia lookmaker personale. Armata di pennelli, matita e rossetto donava luce al mio viso. Ci guardavamo e sorridevamo oltre a pensare che quella situazione era stranamente felice ed entrambe trattenevamo le lacrime di gioia. Indossai il mio bellissimo abito disegnato su misura per me. Incantevole e lucente, morbido e delicato.

mp2_9652_2

Photo Michele Petrone – Gonnellone vita alta in chiffon in seta con spacchi, crop top pizzo francese con scollo omerale. Disegnato e realizzato in esclusiva da Pinella Passaro.

Il sole stava per baciare il mare, la costiera come sempre ha incantato con la sua bellezza e la sua maestosità. Fiori fucsia decoravano un piccolo gazebo in legno. Amici e parenti erano già presenti seduti su teli colorati circondati da petali di rosa e lanterne accese. Il mio sposo era lì ad attendermi con occhi lucidi. Con quell’abito era davvero bellissimo e mostrava ancor di più la sua eleganza.

mp2_9813_3

Photo Michele Petrone – Abito realizzato da bocà. Giacca di Bagnoli Sartoria, nuova azienda sartoriale Made in Italy. Camicia Aglini, sottilissima con colletto piccolo. Pantaloni biachi con coulisse e piccolo papillon blu.

Scendo le scale tenendo per mano mio padre, stringeva forte come non mai per l’emozione. Lo strimpellio della chitarra accompagnava il mio cammino e il cuore batteva sempre più forte. Sembravano talmente tante quelle scale che non vedevo l’ora di abbracciare lui, la mia vita. Arrivai in spiaggia e tolsi i tacchi poggiando i piedi sulla sabbia, quella spiaggia che abbiamo sempre desiderato diventasse pavimento per le nostre seconde nozze. Gli presi la mano e incrociammo finalmente i nostri sguardi che ancora una volta si sono dichiarati amore. Abbiamo di nuovo promesso che ci ameremo per tutta la vita. Un ti amo e un bacio davanti ad un tramonto, davanti ai nostri genitori emozionati e circondati dall’amore di tanti nostri amici e fratelli di vita. Sabbia blu e sabbia fucsia che unendosi hanno descritto al meglio la nostra vita, mescolata con l’acqua sono diventate tutt’uno, una cosa sola. 

L’amore è la forza eterna della vita. L’amore è la forza che ci permette di affrontare la paura e l’incertezza con coraggio. Ma anche se condividete la vita, non avete dimenticato di essere due persone distinte. Coltivate e affermare le vostre differenze. Amatevi l’un l’altro…

mp1_5130_0

Photo Michele Petrone – Momento della cerimonia in spiaggia. Petali di rose e lacrime di gioia

Mi commossi in quel momento e non mi importava del trucco che colava o che potevo venire male nelle foto, esisteva solo lui e il nostro amore. La cosa che notai una volta finita la celebrazione è la gioia emanata dagli occhi delle persone lì presenti. Commossi nell’aver udito parole dolci e nell’aver vissuto un’atmosfera del genere. Fiori, accessori, abiti, tramonto, tutto perfetto, tutto come lo avevo immaginato. Il mare, le reti, le tradizioni, ogni elemento ha reso quest’evento unico e personale. Ho ripercorso tasselli importanti della nostra vita che ci hanno accompagnato e ci hanno reso quelli che siamo grazie anche ai nostri genitori e al loro esempio.

1m7a9649

Photo Anna Izzo – La tradizione, il momento di tirare le reti e vivere di quel mare che ha accompagnato la mia infanzia

Un tocco di stile ci doveva essere e tutti i nostri invitati l’hanno rispettato. Il mio re-wedding dettava solo due regole: gioia e moda mare Positano. Tutti indossavano colori chiari e freschi, abiti che si allontanavano dai tipici vestiti da matrimoni: giacche di lino, camice delicate, gonne lunghe da gitana e cappelli di paglia.

mp1_5146_0

Photo Michele Petrone – Noi, la nostra grande famiglia e il tramonto. Un re-wedding da ricordare in ogni dettaglio, in ogni emozione

Il re-wedding per me è stato un giorno che ricorderò per tutta la vita e spero davvero di essere stata da esempio per tutte le mie bride che un giorno vorranno riconfermare il loro amore, quell’amore che unisce due persone, che ti fa sognare e che ti fa pensare che davvero vale la pena vivere questa vita.

Francesca Beyouty
Francesca Beyouty
In tenera età il capello riccio già dominava il mio capo, le perle di mia madre erano già al collo, mettevo di nascosto il rossetto e il fucsia era divenuto già il mio colore preferito...

4 Comments

  1. Gary Parrilli ha detto:

    Che atmosfera fantastica ?

  2. Giulia ha detto:

    Adoro le rose quindi.. adoro anche il nome che hai dato alle tue nozze 😛
    Mi fai venire quasi voglia di sposarmi e di risposarmi ancora ahahah

  3. Molly64 ha detto:

    Che bello leggere le emozioni che hai provato….
    tra i vostri occhi si legge davvero il significato dell’amore <3

  4. Stefania ha detto:

    Che abito stupendo Francesca. Sei bellissima, davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *