In Beyouty Life

Beyouty e Madeline Stuart alla New York Fashion Week

Ha ispirato migliaia di persone attraverso i suoi post sui social, generando più di 466 mila Like e messaggi di sostegno da Facebook, fino ad oggi. Io l’ho finalmente conosciuta di persona: Madeline Stuart.

Dolce e bella, Madeline arriva dall’Australia e rappresenta l’ambizione fatta persona.

Madeline Stuart alla New York Fashion Week
Madeline Stuart alla New York Fashion Week

Sfilare in occasione della settimana della moda a New York è una grande occasione per le tantissime modelle professioniste arrivate qui nella grande mela. Ma per Madeline è una cosa diversa: sfilare in passerella è il suo modo per cambiare il modo in cui il mondo vede la bellezza e le persone con disabilità.

Disinvolta ed emozionata al contempo, ha conosciuto tutti noi addetti ai lavori e parlato con i giornalisti. “Lei sta cercando di cambiare qualcosa e di ricordare a tutti di avere una visione più ampia e non sottovalutare le persone disabili”, ha spiegato Roseanne, sua madre e il suo più grande sostenitore.

Non è certo facile… qui parliamo di spingere oltre i confini della bellezza e di abbattere gli stereotipi.

Beyouty condivide e collabora all’iniziativa. Domani Madeline sfilerà per FTL Moda in collaborazione con la Christopher & Dana Reeve Foundation per aiutare i modelli disabili ed io con il team Vor Agency curerò il makeup della sfilata che vedrà protagoniste Madeline, Shaholly Ayers e Rebekah Marine. Un’occasione per me che mi accresce sotto il punto di vista umano. Per me questa New York 2015 sarà speciale anche per questo motivo!

Madeline è fonte d’ispirazione e la speranza di poter realizzare quello che si vuole per chi vive una disabilità.

“Ci auguriamo che la sua apparizione alla settimana della moda dia a tutti la forza di credere in se stessi”, ha scritto la ABC. È l’opportunità a renderci capaci e BELLE!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Share Tweet Pin It +1

Francesca Beyouty

In tenera età il capello riccio già dominava il mio capo, le perle di mia madre erano già al collo, mettevo di nascosto il rossetto e il fucsia era divenuto già il mio colore preferito...

You may also like

Previous PostVita da lookmaker a New York #1
Next PostBeyouty nel backstage dello spettacolo FTLModa alla #NYFW

No Comments

Leave a Reply

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.