Sanremo 2017: total look OK e KO

How To Be Beyouty - 2 piedi in 2 scarpe
How To Be Beyouty – 2 piedi in 2 scarpe
febbraio 8, 2017
Beyouty all'evento John Richmond
John Richmond: dal set all’evento rock della MFW
febbraio 28, 2017
Show all

Sanremo 2017: total look OK e KO

#NoMariaIoResto perchè Sanremo è Sanremo!

L’anno scorso ho dato sfogo alle mie opinioni riguardo lo stile dei cantanti in gara al festival di Sanremo 2017. Anche quest’anno farò lo stesso e devo esservi sincera, mie care amiche, un po’ di delusione è nata sin dai primi minuti di diretta del Festival.

KO per Maria De Filippi. In Riccardo Tisci – suo stilista di fiducia – al fianco di un Carlo Conti – sempre impeccabile in Salvatore Ferragamo – Maraiah (come direbbe la mia amata Geppy Cucciari) ha fatto tanto parlare di sé, diciamolo, per la sua mancanza di buon gusto. Anche se di queen Mary ho apprezzato la coerenza ed il desiderio di restare se stessa nonostante fosse alla conduzione della kermesse italiana piu importante di sempre. Proprio per questo l’avrei preferita in un semplice tailleur come ai tempi di “Saranno Famosi“, perchè le regine non hanno bisogno di esibire corone o abiti sfavillanti.

Maria del Filippi Sanremo 2017

Maria De Filippi in Riccardo Tisci per il Festival di Sanremo 2017

OK per Diletta Leotta. Devo dire che, ogni qual volta si annuncia un ospite femminile di bella presenza, tutti si aspettano l’ingresso trionfale dalla famosa scalinata con tanto di musica e luci di accompagnamento. La giornalista sportiva di Sky è stata una vera e propria Cenerentola moderna, che allo scoccare della mezzanotte scende le scale dell’Ariston con un completo di tessuto damascato nei toni del rosso scuro composto da gonna lunga con spacco profondo e un crop top. In tanti hanno trovato un’eccessiva sensualità nella sua scelta outift, altri hanno denunciato una contraddizione tra il suo ruolo da giornalista e le argomentazioni del cyber bullismo, dibattute con Conti sul palco, a dispetto dei tanti centimetri di pelle nuda. Io ho visto solo una bella donna indossare un abito incantevole, parlare in modo impeccabile e lanciare un messaggio positivo. Sinceramente nell’epoca dei “tuttologi del web” (cit. Francesco Gabbani) e delle esperte del cinguettio virtuale che senza alcuna responsabilità sparano a zero sul genere femminile in modo superficiale e retrogrado, io cito nuovamente Geppy e dico: “Je suis patata bollente“.

Diletta Leotta durante la prima serata del Festival di Sanremo 2017

 

Protagonista il Tailleur

KO per Fiorella Mannoia. Per meglio dire: Fiorella “m’annoia”. Raffinata e delicata la Signora della musica italiana ha presentato una canzone con un senso della vita profondo, ma ha appesantito il messaggio con outfit troppo classici e seriosi. Fossi in lei avrei scelto colori più brillanti e gioiosi così, l’insieme di immagine e voce, non avrebbe “stonato”.

Sanremo 2017

Fiorella Mannoia in tailleur nero per il Festival di Sanremo 2017

OK per Paola Turci. Parlando di tailleur, Paola Turci (la più bella e stilosa in assoluto!) ha saputo con la sua eleganza, sensuale e iper femminile, indossare completi dal taglio maschile di Stella McCartney. Dal nero al bianco, senza top sotto giacca, la scelta è stata eccellente e di gran gusto. L’aggiunta di un accessorio prezioso di tendenza come il collarino cocker, la collana aperta o il mono-orecchino ha dato il tocco finale. Avrebbe potuto osare un po’ con un filo di rossetto rosso ma non è stato necessario perchè “Passano inverni e sei più bella e finalmente ti lasci andare – apri le braccia ti rivedrai dentro una foto – perdonerai il tempo passato e finalmente ammetterai che sei più bella… Tu fatti bella per te, per te” …  E non serve aggiungere altro.

Sanremo 2017

Sanremo 2017

Sanremo 2017

Paola Turci indossa completi dal taglio maschile di Stella McCartney

KO per Elodie. La cantante, archiviato finalmente il colore rosa dei capelli, sembra aver fatto un fitting sul palco insieme a noi. Ad ogni uscita sembrava dire: “Che ne pensate? Indosso quest’abito stasera?”. Sinceramente nella scelta dei suoi look non ho notato un fil rouge riconoscibile che ci raccontasse la sua personalità e la sua voce graffiante. Dall’abito Etro con richiami etnici all’abito bianco balloon di Wunderkind, ha proposto di tutto fino all’ultima serata quando ha deciso di rubare il tailleur bianco dall’armadio della Turci.

Sanremo 2017

Sanremo 2017

Sanremo 2017

I cambi di Elodie dall´etno al tailleur bianco

 Ancora un pò di blush? #MaAncheNo

KO per Carmen Consoli. Un pò geisha, un pò bambola assassina. Quest’anno per i make up look vi è stato un eccesso sia di rossetto rosso acceso che di blush e sulla cantante dei fiori d’arancio si è notato particolarmente. Durante la prima serata in coppia con Tiziano Ferro in Dolce&Gabbana, la Consoli indossa Philosophy di Lorenzo Serafini, abito lungo bianco dal taglio vintage con stampate piccole stelline e bottoni sulla pettorina, arricchito da un maxi colletto. Tra voci ed emozioni ha rapito tutti ma in fatto di outfit, trucco e acconciatura, poteva sicuramente dare di più.

Sanremo 2017

Carmen Consoli in Philosophy di Lorenzo Serafini e Tiziano Ferro in Dolce&Gabbana

OK/KO per Bianca Atzei. La dolce e ammaliante Bianca non mi ha convinto in pieno. Smokey eyes shimmer non eccessivo nei toni del marrone che mette in risalto i suoi stupendi occhi verdi. Acconciatura morbida dietro la nuca, riga centrale e ciuffi per incorniciare il viso. Dove mi cade? Sull’abito firmato Antonio Marras (uno dei stilisti che amo, tra l’altro!), con mix di stampe e tessuti in avorio e nero. Un vestito bellissimo ma che avrei scelto per un aperitivo, non per la sua seconda volta sul palco dell’Ariston. Mi è piaciuta invece la scelta degli anelli preziosi minimal chic che insieme ai tatuaggi hanno dato quel tocco particolare ad un look che nel suo complesso non ha lasciato il segno.

Sanremo 2017

Bianca Atzei in Antonio Marras

Vince il 67esimo Festival della canzone italiana…

… L’ironia, l’allegria e la verve del giovane Francesco Gabbani che, riposto nel cassetto il maglioncino da studente universitario, l’ultima serata indossa un abito nero a stelle argento con mini cravatta bianca. “Occidentali’s Karma“, canzone che ti entra in testa già dal primo ascolto, ci descrive la società in cui viviamo sempre più attenta a postare immagini e rilasciare pareri sul web, a prescindere dal proprio grado di conoscenza personale sull’argomento. Il testo descrive la situazione dell’uomo occidentale, i suoi modelli di riferimento ed il suo modo di cercare conforto nei rituali orientali. E’ un pretesto per osservare come siamo noi uomini moderni e soprattutto quanto l’evoluzione spesso si tramuta in involuzione. Secondo me Darwin sarebbe orgoglioso della sua analisi scanzonata e dell’eleganza della Scimmia ballerina in papillon arancio!

Sanremo 2017

Francesco Gabbani durante l´esibizione della vittoria

Francesca Beyouty
Francesca Beyouty
In tenera età il capello riccio già dominava il mio capo, le perle di mia madre erano già al collo, mettevo di nascosto il rossetto e il fucsia era divenuto già il mio colore preferito...

2 Comments

  1. Eikon Space ha detto:

    Ci sarebbe ancora altro da commentare ma non basterebbe un articolo blog! Troppo forte Beyouty!
    A me piace il papillon dello scimpanzè!

  2. Silvia ha detto:

    Concordo, davvero bella analisi! Ho apprezzato molto la sobrietà di Maria e l’eleganza di Conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *