Giffoni Film Festival, Beyouty “into the magic”

Beyouty bride
Daniela, la mia venere dai capelli rossi e ricci
luglio 17, 2017
How To Be Beyouty – Donna tutta d´un pezzo
agosto 1, 2017
Show all

Giffoni Film Festival, Beyouty “into the magic”

 Giffoni Film Festival, un mondo magico

“Ciao Francesca, che ne pensi di tornare in radio da noi per parlare di look? Chi meglio di te può farlo?” Matilde, una mia bellissima bride del 2016, mi invia questo messaggio due settimane fa. Mi invitava a partecipare alla sua trasmissione presso la radio ufficiale del Giffoni Film Festival ed io non potevo non accettare. Proprio come l´anno scorso, raggiungo Matilde ed altre due splendide ragazze, Marina e Annachiara, presso la loro postazione alla Cittadella del Cinema. Una casetta in legno, quattro microfoni da tavolo ed un ventilatore alla mia sinistra. Pronta per l’intervista!

Al photocall con le ragazze di Giffoni Now: Annachiara, Marina e Matilde

Abbiamo parlato di bride, ci siamo confrontate sulle nuove tendenze e abbiamo fatto anche e soprattutto il cosiddetto taglia e cuci, argomentando i look delle star che hanno calcato il blue carpet del Giffoni Film Festival. C’è da dire che gli ospiti sono stati davvero tanti ma, come pensavo, i look che mi hanno sorpreso si possono contare sulle dita di una mano. Durante l´intervista mi divertivo a far notare il mio disappunto mettendo i miei occhiali con lente rosa e arricciando le labbra. Al sentire tanti nomi il pollice andava in giù, così da identificarli con un mio KO. Ma andiamo per ordine….

Il mio outfit per il photocall al GFF17: jeans Dondup by Bocà, camicia lunga Vicolo by Carrieri Store, sandali Casadei.

Partiamo dal presupposto che secondo me non dobbiamo mai dimenticare: è un festival per ragazzi e tu, mia cara stella della televisione o del cinema, incontri i giurati con 40gradi all´ombra. Che vogliamo fare?! Vogliamo indossare un abito da sera con strascico o preferiamo essere sciolte e disinvolte e correre dai nostri fan?

Inizio col dire che gli uomini hanno rispettato la freschezza e il leitmotiv del festival, ossia l´allegria e la gioventù. Magliette a tinta unita, camicia di lino e un semplice denim con il quale non si sbaglia mai, jeans e scarpette da tennis. Soft e tranquilli hanno passeggiato sul blue carpet quindi per loro un OK.

Alcuni degli ometti al photocall: Mika, Claudio Amendola, Clementino e Kit Harington

Vorrei iniziare con colei che mi ha sorpreso in positivo e mi ha provocato un sospiro di sollievo. Levante, giovane cantautrice della musica italiana, si è presentata con il suo sorriso e la sua dinamicità con uno stile garcon: coppola, maglietta bianca e camicia denim. Un OK se lo merita assolutamente. Quando la donna veste i panni di un uomo, anche un po´ larghi, avrà sempre la mia approvazione.

Levante al photocall con sorriso e simpatia

Mia cara Julianne Moore, sei una stella del cinema in tutto il mondo. Tutti ti attendevamo con ansia per essere affascinati dalla tua bellezza e dalla tua eleganza. Ora spiegami perchè hai ripreso il saio della prima comunione e l´hai indossato per questo giorno così importante. Il bianco, c´è da dire, è stato scelto correttamente ma la casacca non ha per niente evidenziato il tuo fisico e non ha reso la tua bellezza. Con la speranza che tu possa tornare al più presto sui tuoi passi con un vestito migliore e sicuramente non su quei saldali, ti becchi un KO.

Julianne Moore al photocall del GFF17

Laura Esquivel. La divina di Disney Channel è arrivata al Giffoni Film Festival con un vestito rigorosamente nero con lunghezza sotto al ginocchio, con trasparenze e fiori colorati. Classe 94? Con questo look invece di 23 anni io te ne dare al meno 10 in più. Per essersi allontanata dalla sua essere personaggio per ragazzi e per non aver rispecchiato per niente la sua età, Laura si merita un KO.

Laura Esquivel al photocall

C´è una ragazza, classe ´90, con il sorriso sempre a 32denti, che crea un connubio perfetto tra simpatia e stile. Sto parlando di Lodovica Comello. Una camicia a righe con maniche a sbuffo, una gonna con fantasia a rombi sopra al ginocchio e tanta eleganza nei movimenti. Per coerenza, padronanza delle scena e disinvoltura tra i giovani giurati, Lodovica si becca un OK.

La simpatia di Lodovica Comello al photocall

Ho sempre visto i cartoni animati ma non pensavo che in questo ultimo periodo esistessero veramente, in carne ed ossa. Se nel 2009, quando cantava Sincerità, somigliava ad uno dei Minions, per come si è presentata al Giffoni Film Festival, Arisa ora somiglia molto di più al protagonista di Cattivissimo Me 3, per il quale ha collaborato per il doppiaggio. L´ho detto, per un evento del genere più semplici siamo nel nostro outfit e meglio è, ma non ci si può presentare sul blue carpet con un abbigliamento beachwear: gonna di jeans, t-shirt fondo bianco con fantasie non identificate e zatteroni. Cara Arisa, con tutta sincerità, per me è un KO.

Cerca le somiglianze

Altre donne hanno varcato i cancelli del Giffoni Film Festival ma chi per un motivo e chi per un altro, non mi hanno convinto. Amy Adams, Yasmine Trinca, Margherita Buy, Clara Alonso, appena viste non mi hanno fatto spalancare gli occhi fino a dire “Wow, che bella!”. Fino a quando non arriva lei, una bellezza spagnola che può rendere fine ed elegante anche un sacco di patate grazie al suo fisico e alla sua finezza: Rocio Munoz Morales. È stata definita la più bella e alla moda di questa edizione ed io confermo. Un vestitino fondo nero con scritte colorate abbinato ad una semplice t-shirt bianca e stivaletto rosa, un outfit perfetto per questa occasione: alla moda, giovanile e simpatico. Il tocco della stylist Stefania Sciortino è inconfondibile e Rocio ha lasciato il segno . Per lei un OK assicurato.

La bellissima Rocio sul blue carpet del GFF17 – Fonte Immagine: cilentonotizie.it

Torno a casa dopo un pomeriggio trascorso tra abbracci, amici e interviste. Giffoni è un contenitore pieno di persone con talento e giovani professionisti che amano il proprio lavoro, combattendo il caldo e lo stress di dieci giorni di lavoro.

Grazia di cuore Grazia Imparato per la piacevole intervista per il Portale Cittadino

In compagnia della mia carissima amica, blogger e giornalista, Federica Caiazzo

Il Giffoni Film Festival è un mondo magico e come diceva Goethe “La magia è credere, e credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa”.

Ed io credo in un futuro fatto di sogni da realizzare e magia da vivere.

Al prossimo appuntamento!

Francesca beyouty

Francesca Beyouty
Francesca Beyouty
In tenera età il capello riccio già dominava il mio capo, le perle di mia madre erano già al collo, mettevo di nascosto il rossetto e il fucsia era divenuto già il mio colore preferito...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *